BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Assicurazioni auto usate: offerte migliori a confronto

Le migliori offerte rc auto usate. Quale scegliere



Il Decreto Bersani del 2007, dando il via alla liberalizzazione, ha spalancato le porte alle cosiddette Compagnie di assicurazioni cosiddette dirette, cioè che possono operare via internet o per telefono, potessero esser meglio sfruttate considerando che offrono prezzi diversi da quelli del mercato tradizionale.

Per osservare meglio il miglior rapporto qualità prezzo delle Assicurazioni RC Auto, si è ipotizzato di voler assicurare una Hyunday Atos del 2007 ed acquistata l’anno dopo, con una percorrenza media annua di 5.000 chilometri con un valore complessivo dell’autovettura di 2.800 euro, guidata da un proprietario di 27 anni d’età che, grazie al decreto Bersani,è collocato nella seconda classe di merito. Supermoney ha proposto un confronto tra le diverse opzioni disponibili e sono emersi tre diversi risultati per questo tipo di profilo.

Il primo è quello di una polizza rcauto di Quixa che offre un premio di polizza calcolato su misura per il cliente in base alle caratteristiche del veicolo assicurato, dei dati personali e delle abitudini di guida, offre un consulente personale che si occupa della pratica e che è a disposizione in qualsiasi momento e, inoltre, l’assicurazione auto può essere gestita direttamente online o via telefono. Annualmente la cifra da pagare sarà di 251,6 euro.

La seconda opzione è quella di Zurich Connect che garantisce assistenza e attenzione al cliente anche in caso di incidente, mettendo, per esempio, a disposizione esperti che assistono il cliente dal momento della denuncia fino alla fase di liquidazione. Costo annuo: 252,8 euro.

La terza assicurazione auto in ordine di convenienza è Direct Line, che permette di usufruire della consulenza di esperti a disposizione del cliente e prevede un costo annuo di 266,5 euro. analizzando l’andamento della stipula di polizze auto dal punto di vista geografico, l'Osservatorio di cercassicurazioni.it fotografa con frequenza mensile l'andamento del mercato assicurativo a livello locale e analizza i dati raccolti per capire come le diverse province italiane rispondono alle dinamiche del mercato automobilistico.

E le differenze tra un’area e un’altra si notano:”Il primato nella graduatoria della riduzione della richiesta di polizze per auto nuove  spetta al Sud, seguito dalle Isole (-46,4%), dal Nord (-45,6%) e dal Centro. A livello regionale la flessione è ancora più accentuata in regioni come la Basilicata o la Valle D'Aosta, che perdono rispettivamente il 60,3% e il 58,9% rispetto al primo trimestre dell'anno”.
Autore:

Marcello Tansini

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il