BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Rimborso iva tassa rifiuti: come fare richiesta

come ottenere il rimborso sull'Iva pagata sulla tassa rifiuti. Il modulo da compilare



Per richiedere il rimborso dell’imposta sul valore aggiunto (Iva) pagata negli anni scorsi sulle cartelle di pagamento della tassa sui rifiuti, molte Associazioni dei Consumatori si sono mobilitate per assistere i cittadini e fornire informazioni su come ottenerlo.

La Confconsumatori da parecchi mesi ha reso disponibile sul proprio sito Internet un modulo fac-simile per chiedere la restituzione dell’Iva pagata negli ultimi dieci anni sulla TIA, la Tariffa di Igiene Ambientale.

Il modulo intermente compilato deve essere spedito a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno all’azienda locale di competenza, cioè quella che nel proprio Comune di residenza, come indicato nelle cartelle di pagamento, si occupa della gestione dei rifiuti. Dopo di che l’azienda locale può accettare la richiesta del cittadino, disponendo per il rimborso, può non rispondere o anche rifiutarsi di restituire il dovuto al consumatore.

In questi ultimi due casi, in base ad una sentenza della Corte Costituzionale, il cittadino o l’impresa dovrà ricorrere a vie giudiziarie per recuperare somme percepite dall’azienda locale in maniera illegittima. Bisognerà, dunque, trovare tutte le cartelle di pagamento della TIA degli ultimi dieci anni, verificare in quali casi sia stata pagata l’IVA, fare la somma e compilare il modulo per la richiesta di restituzione degli importi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il