BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Donne e lavoro in Italia: 8 su 10 dicono di aver subito molestie

Donne molestate sul posto di lavoro. Quasi nessuna denuncia. La situazione



Un milione e 224 mila donne è oggetto di violenza o pressione sul posto di lavoro e l’80% delle vittime non denuncia il fatto: a comunicarlo è l’Istat. Le ragazze e non molestate sono pari all'8,5% della forza lavoro femminile e Maria Giusi Muratore, ricercatrice dell'Istituto di statistica, spiega  che “In Italia il numero delle donne che subisce molestie sul luogo di lavoro è praticamente stabile dal 2002 dopo un calo del fenomeno dalla seconda metà degli anni Novanta, quando i casi erano oltre un terzo in più.

E qui il merito va alla legge del 1996 sulla violenza alle donne che ha rotto il silenzio creando un clima sociale e un'attenzione mediatica che ha contribuito a inibire comportamenti molesti» dicono gli esperti di statistica”.

Dalla ricerca condotta emerge che il numero più alto di moleste subite spetta al settore impiegatizio, pubblico e privato, e riguarda il 40% di dipendenti, e a seguire c’è il settore commerciale dove il 24% di lavoratrici dichiara di essere stata vittima di aggressioni, da quelle più leggere alla vera violenza.

Nonostante le situazioni di molestie siano a volte reiterate, è sempre molto bassa la percentuale di denunce e tra le motivazioni addotte a giustificare l’inibizione di alcune donne di raccontare c’è sicuramente la paura. Mentre nel 9,3% dei casi l'intervistata parla di indecisione, vergogna, auto-colpevolizzazione per spiegare il tentativo di rimuovere la vicenda, senza parlarne apertamente.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il