BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Finanziamenti in leasing per imprese per pannelli solari ed energie alternative: offerte a confronto

Le banche a sostegno dei progetti in verde. Le offerte



I grandi gruppi bancari a sostegno degli investimenti di imprese e privati nelle alternative. Da 2000 al 2009 l’energia elettrica da fonti rinnovabili è cresciuta del 30% raggiungendo il 18,8% della produzione totale e per sostenere il continuo sviluppo di questo settore anche le banche, con finanziamenti ad hoc, si sono schierate dalla parte delle ‘iniziative verdi’.

Unicredit nel 2007 ha laciato EnergyLeasing, prodotto che nel 2009 è arrivato a finanziare circa 200 progetti di impianti fotovoltaici, per un valore di 250 milioni di euro che saliranno a 400 quest’anno, con l’obiettivo di arrivare a superare i 500 milioni per erogazione, come ha spiegato Marco Martorana, energy product specialist di UniCredit Leasing.

Intesa Sanpaolo, invece, ha ricevuto l’anno scorso un boom delle richieste di finanziamento e Alberto Lincetti, responsabile commerciale del prodotto Leasenergy di Intesa, ha spiegato “Crediamo fortemente nell’economia sostenibile e per questo accompagniamo le imprese nella realizzazione di impianti fotovoltaici, idroelettrici, eolici, a biomasse solide e liquide”.

Il lavoro dell’istituto consiste anche nell’assistere il cliente sin dall’inizio, dalla valutazione tecnica e del fornitore, fino ad arrivare alla creazione di un vero e proprio business plan .

Ubi Banca, invece, propone Full Power, una forma di leasing che consente di cogliere le opportunità legate alla produzione di energia elettrica e termica anche da fonti rinnovabili. Nel 2010 Ubileasing ha realizzato 79 operazioni verdi per un valore complessivo di oltre 252 milioni di euro

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il