BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Obbligazioni con rendimenti del 9% con i bond perpetui convenienti con Basilea 3. Come funzionano

Convenienti per chi ha un alto profilo di rischio è il momento dei bond perpetui. Vantaggi e rischi



Convenienti per chi ha un alto profilo di rischio, spinti dal nuovo accordo Basilea 3, i bond perpetui, strumenti ibridi, a metà strada tra obbligazioni e azioni, che oggi offrono rendimenti anche superiori all'8%, sembrano poter decollare e sono sostenuti dagli esperti.

Se con le obbligazioni condividono il fatto che staccano una cedola con un valore facciale stabilito, con le azioni condividono la volatilità e le regole di rimborso in caso di default della società.

Come tutti i titoli ad alti rendimenti, ovviamente, i bond perpetui implicano anche grossi rischi: dalla volatilità sul prezzo al mancato incasso della cedola, che si verifica se la società emittente non distribuisce un dividendo per quell'esercizio o se nel prospetto è indicata la facoltà e non l'obbligo dell'emittente di pagare la cedola annua, allo svantaggio del lotto minimo che nella maggior parte dei casi è di 50mila euro, somma che solo clienti più facoltosi normalmente possono permettersi.

Nonostante questi rischi, gli esperti consigliano questi strumenti a chi, ovviamente, può permetterseli e dovrebbero garantire un aumento delle probabilità di call e di guadagno in capital gain, le nuove disposizioni di Basilea 3 dovrebbero anche portare ad incrementare anche la possibilità di incassare le alte cedole che molti di questi titoli offrono.

I bond perpetui sono, infatti, legati a doppio filo con le azioni dato che, nella maggior parte dei casi pagano la cedola annua solo se la società emittente decide di ripagare allo stesso tempo gli azionisti con un dividendo. Il migliore bond perpetuo del momento?

Quello di Intesa Sanpaolo, secondo Davide Pasquali, presidente di Pharus Sicav, che ha scadenza nel 2049, offre oggi un buon rapporto rischio/rendimento, il prezzo è 103 e corrisponde a un rendimento immediato annuo dell'8,13%. A seguire spicca il perpetuo della Banca popolare di Milano, che offre un rendimento immediato dell'8,69%.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il