Prestiti e non riuscire a pagare le rate: le famiglie del Sud Italia le più colpite

Cresce l'indebitamento delle famiglie italiane. Campania, Puglia e Sicilia le regioni più colpite



Cresce l’indebitamento degli italiani e sono soprattutto le famiglie del Sud ad essere in gravi difficoltà nel pagamento delle rate dei prestiti ottenuti. Maglia nera a Campania, Puglia e Sicilia che, secondo il Centro Studi Sintesi, vantano numeri nettamente differenti rispetto alle regioni del Nord.

La graduatoria delle regioni evidenzia, infatti, ancora una volta una netta separazione netta tra il nord e il resto dell'Italia. Bene Valle d'Aosta, Liguria, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Umbria e Veneto. Male più di tutte la Campania.

Per stilare questa classifica di ‘virtuosismi’ sono stati presi in considerazione particolari indicatori che esprimono, da un lato, il grado di obbligazioni assunte dalle famiglie italiane e, dall'altro, lo stato di liquidità.

Ne risulta che il rischio da sovraindebitamento si concentra nel mezzogiorno perchè, in queste aree, a un certo livello di obbligazioni assunte corrisponde una bassa liquidità (redditi e depositi) enfatizzata peraltro da criticità nel mercato del lavoro, dove risulta disoccupazione e scarsa occupazione.

Tali fattori espongono maggiormente le famiglie del mezzogiorno al rischio di non onorare le proprie obbligazioni. Si nota anche che il fenomeno dell’indebitamento registra picchi maggiori nelle regioni con forte radicamento delle organizzazioni criminali mafiose.

 

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini pubblicato il