BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Internet Tv: la situazione attuale e il futuro

La tv tradizionale si apre al futuro e al web. Le previsioni e le novità



La televisione si apre a web e prospetta nuovi scenari nel cambiamento della vita quotidiana, sai per gli utenti, sia per i costruttori che si troveranno ad affrontare una nuova sfida nel campo della tecnologia.

Diventerà possibile, stando comodamente sul divano di casa propria, aprirsi a contenuti interattivi, scaricare film e spettacoli a richiesta dagli archivi digitali, o navigare online. Nascerà così la nuova frontiera dei palinsesti personalizzati, che sferrerà un duro colpo ai programmi generalisti e rappresenterà una valida alternativa al pay per view.

L’arrivo di Internet sul televisore è uno degli eventi più lungamente attesi. Soprattutto in Italia, dove tutti amano guardare la televisione. I più avvantaggiati su questi nuovi dispostivi dovrebbero essere la Rai, Mediaset, Sky e La7, presenti anche su Internet con un’offerta piuttosto ricca. Ma non solo. Per tenersi al passo con i tempi, produttori come Loewe, Philips e Sharp hanno già annunciato una piattaforma per lo sviluppo di applicazioni web tv.

Si chiama tecnicamente Ce-Html e permetterò agli sviluppatori di servizi di trasferire video on demand , notizie, musica e intrattenimento. Così dal prossimo mese di ottobre saranno disponibili in Italia i contenuti di una trentina di partner, tra cui figurano Cinetrailer per vedere le anteprime delle programmazioni cinematografiche con tanto di backstage, Gazzetta dello Sport, Class News e MeteoGroup per ricereve notizie in continuo aggiormaneto di sport, attualità, finanza e meteo.

Ma le novità non finiscono qui perché dalle Internet Tv di Loewe, Philips e Sharp si potranno anche effettuare acquisti sul portale eBay dalla poltrona di casa. Non poteva non inserirsi in questo nuovo mondo Samsung, ormai in prima linea in qualunque segmento produttivo e presente nel nostro paese con una quota di mercato del 41%.

Samsung proporrà una web tv, un 65 pollici della serie 8000 realizzato in tecnologia Led, che offrirà ai suoi utenti di navigare sui siti di Corriere della Sera, Gazzetta e Repubblica. La nuova tecnologia NanoLed è, invece, ciò su cui punta LG con la serie Lex8: si tratta di schermi ultrasottili con spessore inferiore al centimetro, dotati di sistema NetCast e che permettono la navigazione web e offrono la possibilità di creare album virtuali da sfogliare sul televisore.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il