BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Finanziamenti Ict e informatica per le imprese da Unione Europea

Nuovi fondi dall'Ue per lo sviluppo del settore informatico. Il progetto



La Commissione Europea ha stanziato nuovi 780 milioni di euro per finanziare progetti destinati a sviluppare le Tecnologie dell'Informazione e delle Comunicazioni applicate alla fotonica, le infrastrutture di rete, i media digitali, gli edifici intelligenti, e destinati al sollievo degli anziani.

Così, oltre ai 9 miliardi già stanziati per il Settimo Programma Quadro per gli anni 2007-2013, tutti assegnati alla ricerca ICT, ora si aggiungono questi ulteriori 780 milioni per il prossimo anno. La vicepresidente della Commissione per l’Agenda digitale, Neelie Kroes, ha spiegato che “Aumentare l'investimento complessivo nella ricerca sulle tecnologie ICT è determinante per il nostro futuro. Quest'attività di ricerca aiuterà l'industria europea a rafforzare la sua competitività”.

La somma complessiva dei fondi stanziati sarà così suddivisa: 120 milioni di euro andranno a finanziare la ricerca e lo sviluppo tecnologico delle infrastrutture di media, rete e servizi digitali destinati all'internet del futuro; quasi 100 milioni di euro saranno utilizzati per sostenere il partenariato sulla crescente richiesta di applicazioni internet innovative destinate alle infrastrutture intelligenti nel settore dei sistemi sanitari, delle reti energetiche o dei sistemi di gestione del traffico.

E ancora, 200 milioni di euro destinati a sostenere la competitività del settore delle telecomunicazioni, dell'automobile, industriale e dell’industria medica e delle tecnologie di illuminazione; mentre quasi 200 milioni di euro saranno destinati alla ricerca per le ICT applicate alla salute e all'invecchiamento. Disponibili, inoltre, 135 milioni di euro per la ricerca sulle Tecnologie dell'Informazione e Comunicazione, che avrà l’obiettivo di migliorare il rendimento energetico nell'edilizia, nei trasporti e nella logistica.

Per ottenere parte dei finanziamenti, centri di ricerca, università, PMI, le grandi società e altre organizzazioni europee e non, possono presentare la domanda fino al 18 gennaio 2011. Una volta presentata, la domanda con relativi progetti sarà valutata da comitati di esperti.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il