Lavoro, pensioni, ricerca, credito imposta imprese e nucleare ad ottobre-novembre 2010 per Governo

I prossimi impegni d'autunno del Governo. I piani



Fisco, lavoro, pensioni, industria: sono questi i settori verso cui il Governo dovrà profondere massimo impegno in questa stagione autunnale alle porte, dopo l’ennesimo voto di fiducia portato a casa.

A metà ottobre il governo dovrà, infatti, presentare alle Camere il piano nazionale di riforme nell'ambito della strategia Ue 2020 e dovranno poi essere recepite le indicazioni del parlamento in vista della trasmissione del testo a Bruxelles, entro il 12 novembre. Negli otto punti indicati dal ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, ad avere particolare rilievo è il nucleare.

Altri temi toccano imprese, università e ricercatori: ci sono fondi da sbloccare per chi ha già effettuato investimenti ma attende finanziamenti. Le imprese che aspettano ancora di vedersi riconoscere il credito di imposta per gli investimenti effettuati in ricerca e sviluppo prima del 28 novembre 2008 sono oltre 17 mila.

Ma dovrebbero essere solo le imprese che avevano avviato gli investimenti prima dell'entrata in vigore del meccanismo di prenotazione a beneficiare delle nuove risorse, che ammontano a 400 milioni, di cui però ne sono rimasti solo 350.

Altri punti forti dell’impegno d'autunno sono il lavoro e la previdenza. Si sta lavorando sulla proroga degli ammortizzatori sociali in deroga e sull'allargamento della cedolare secca del 10% sul salario di produttività. Per quanto riguarda la cedolare, l'impegno per il 2011 è di assicurarla anche ai redditi fino a 40 mila euro annui (quest'anno il tetto era a 35 mila) per far si che l'intera platea di operai e impiegati usufruisca dell’agevolazione.

Per la misura sono previsti 500 milioni l'anno. Infine, il sistema previdenziale, che vedrà l’entrata in vigore dei nuovi meccanismi di pensionamento a partire dal primo gennaio 2011.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il