BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Ebook e libri online da scaricare in italiano: Telecom Italia e Mondadori insieme

Nuovo accordo Telecom Italia-Mondadori. In cosa consiste



Telecom Italia e Mondadori, in occasione della Fiera internazionale del libro di Francoforte, lanciano la loro nuova iniziativa commerciale per la distribuzione dei libri in formato elettronico in Italia.

La novità è che Telecom Italia apre oggi un proprio store online (Biblet Store) inizialmente in collaborazione con Mondadori, e che successivamente aprirà anche ad altri editori. La casa editrice metterà sul mercato circa 1200 titoli del proprio catalogo disponibili in formato elettronico.

Il catalogo completo sarà disponibile entro il 2012. Il fatto che l’accordo nella sua fase iniziale abbia interessato solo Mondadori dipende essenzialmente dai tempi stretti e della scarsa reattività delle altre case editrici. L’altra novità è che a partire dal prossimo mese di dicembre, Telecom Italia distribuirà anche un’applicazione per smartphone e tablet animati da Android per accedere a Biblet e acquistare i libri in formato elettronico, mentre, entro fine mese, dovrebbe introdurre sul mercato un proprio dispositivo per la lettura degli ebook.

Il reader sarà un Sagem venduto con il marchio TIM e sarà dotato di uno schermo a inchiostro elettronico, potrà navigare all’interno del portale per l’acquisto dei libri e dovrebbe avere un prezzo compreso tra i 250 e i 300 euro. Gli ebook acquistati su Biblet possono essere utilizzati su qualsiasi lettore di libri in formato elettronico compatibili con Adobe DRM, un formato proprietario per l’editoria digitale.

Per quanto riguarda la fornitura del servizio, Telecom Italia tratterrà il 30% della vendita di ogni ebook, mentre il restante 70% resterà all’editore, per i clienti, però, non ci saranno costi aggiuntivi. Il prezzo di ogni ebook sarà in media del 35% inferiore rispetto al cartaceo.

La nuova collaborazione Telecom- Mondadori arriva a sancire un’importanza sempre crescente dell’editoria digitale, a discapito di quella tradizionale. La situazione, infatti, non è poi così tanto florea.

Secondo l’ultimo rapporto dell’Associazione Italiana Editori, infatti, l’editoria ha registrato un calo del giro d’affari (-4.3%) e della produzione di titoli (-0.5%), ma anche una crescita del fatturato nei canali trade (+3.5%) e soprattutto un aumento della lettura (+1.1%).

Le stime indicano un calo del fatturato per il secondo anno consecutivo dal 2008, ma curioso è l’aumento del giro d’affari collegato alle librerie online. Il mercato digitale ha raggiunto, infatti, un valore di 364 milioni di euro, e comprende CD e DVD, banche dati e servizi internet, audiolibri e ebook. Si tratta di un mercato così tanto in espansione che si prevede una crescita del mercato degli ebook, che a Natale 2010 potrebbe raggiungere lo 0.1% del mercato complessivo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il