Parla.it rilancia e propone "Chiama l'Italia Basic": 6 euro per chiamate telefoniche illimitate

Sempre più offerte convenienti per chi decide di utilizzare il VoIP. Parla.it propone chiamate flat in Italia a meno di 6 euro



Parla.it (France Telecom) rivoluziona il modo di telefonare per far risparmiare ancora di più: se si sottoscrive entro il 20 dicembre 2005 Chiama L'italia Basic si potrà telefonare per sempre senza limiti a tutti i numeri fissi nazionali all’incredibile prezzo fisso mensile di 5,89€ (Iva incl.)!  

L'offerta a meno di 6 euro include l'assistenza esclusivamente attraverso l'area Supporto del sito. E' questa l'unica differenza tra ChiAma l'Italia e Chiama l'Italia Basic. la prima infatti offre anche l'assistenza telefonica tramite numero riservato ai clienti, e-mail ed area Supporto ma costa 29,89 Euro compresa la linea ADSL senza necessità di pagare il canone Telecom.

L'abbonamento quindi include:

– Telefonate illimitate a tutti i numeri fissi nazionali;
– Telefonate senza scatto alla risposta;
– Telefonate senza distinzione di fasce orarie, né fra chiamate urbane o interurbane;
– Tariffe particolari per cellulari e numeri internazionali;
– Nessun canone di attivazione;
– Tutte le tariffe sono Iva inclusa.

Inoltre il servizio prevede un nuovo numero telefonico: verrà quindi assegnato un numero telefonico Parla.it, tramite il quale si potrà chiamare senza occupare la linea telefonica tradizionale, se la si possiede. Il prefisso geografico sarà corrispondente alla provincia di residenza. Inoltre una Segreteria telefonica remota con possibilità di ascoltare i messaggi via telefono, dall’area riservata del sito, oppure di riceverli via e-mail.

All'offerta possono aderire tutti gli utenti in possesso di una linea ADSL Flat, mentre sono esclusi tutti coloro che hanno un collegamento a tempo (a consumo) o chi ha un collegamento Fastweb.

Link al sito dell'offerta: http://ads.webmasterpoint.org/click.asp?id_b=604

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Fonte: pubblicato il