BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Appalto sito web Italia.it: 2 miliardi di euro per scrivere i contenuti

Nuovo bando per la gestione del sito Italia.it. I requisiti necessari



Sembra sia stato pubblicato un nuovo bando di gara per il sito Italia.it, il sito nato come portale del turismo italiano, volto ad informare sul BelPaese e valorizzare le principali attrazioni, nonché fornire servizi agli utenti, al fine di trovare qualcuno che si occupi della stesura e della gestione dei contenuti delle pagine del portale. L'indiscrezione arriva da un post su Twitter.

La base d’asta di partenza è di 2.03 milioni di euro e la durata prevista dei lavori è pari a 36 mensilità. Italia.it dovrà avere una redazione composta da un direttore, che abbia il compito di fissare ed impartire le direttive del lavoro redazionale, sulla base delle indicazioni fornite dalla Struttura di Missione per il rilancio dell’immagine dell’Italia, un vicedirettore, 3 responsabili di area (grafica, news, area descrittiva), 13 redattori e un gruppo di traduttori madrelingua esperti inglese, francese, tedesco, spagnolo.

Per direttore e vicedirettore è richiesta l’iscrizione all’ Ordine dei Giornalisti-Albo Professionisti/Pubblicisti ed esperienza minima rispettivamente di quindici e cinque anni, oltre che una laurea in Editoria e Giornalismo o Scienze della comunicazione o Scienze politiche o Corsi di formazione specifici equipollenti.

La redazione così composta avrà il compito di garantire la produzione di notizie di interesse generale volte a informare l’utenza del portale e la pubblicazione di informazioni di interesse specifico.

L’azienda che si aggiudicherà l’asta dovrà soddisfare i seguenti servizi: dalla raccolta delle informazioni, allestimento e redazione delle pagine web attraverso una costante attività di ricerca e di verifica on-line ed off-line con particolare attenzione alla creazione di contenuti originali, creativi ed attrattivi dell’offerta turistica italiana, al caricamento dei testi redazionali, alla traduzione dei contenuti informativi prodotti in lingua straniera, alla pubblicazione di foto e filmati con immagini rappresentative dell’Italia, all’elaborazione di proposte relative all’aggiornamento della struttura del portale in relazione a nuove necessità di comunicazione, sia per quanto riguardai contenuti, sia per gli aspetti grafici del portale stesso.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il