BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Acqua rubinetto migliore della bottiglia? L'iniziativa della Coop

Nuoca campagna Coop per sostenere l'uso dell'acqua del rubinetto



Meglio l’acqua del rubinetto o quella in bottiglia? Qual è l'acqua migliore da bere? C’è chi sostiene che l’acqua del rubinetto sia buona e rispetti l’ambiente e chi, invece, promuove l’acquisto di acqua in bottiglia.

Coop lancia la campagna Acqua di casa mia, per favorire il consumo dal rubinetto o da fonti vicine, nel rispetto dell'ambiente e contro il trasporto su gomma per chilometri e chilometri. Chi sostiene l’uso dell’acqua potabile che esce dai rubinetti delle proprie case, spiega che essa è sottoposta a controlli costanti e in molti casi si rivela di qualità superiore rispetto a quella in bottiglia.

Nonostante ciò, l’Italia continua ad essere il maggior produttore al mondo di acqua in bottiglia e gli italiani i suoi maggiori consumatori, con una spesa annua per famiglia che si aggira attorno ai 300 euro. Si calcola, infatti, che una famiglia media italiana spenda circa 300 euro l’anno in acqua minerale.

Da non dimenticare, inoltre, che la qualità dell’acqua potabile è ottima e il suo prezzo, data la grande disponibilità, piuttosto modesto. Nei giorni scorsi, invece, la Coop iniziato a trasmettere uno spot televisivo, con protagonista Luciana Littizzetto, che dopo essere rimasta imbottigliata nel caos e nello smog cittadino torna a casa e beve l’acqua del rubinetto.

La Coop si è impegnata nella realizzazione di questa campagna, innanzitutto per uno scopo ecologista, basti pensare, infatti, che l’Italia è il terzo consumatore al mondo di acqua minerale e il primo in Europa, con 195 litri pro capite, per i quali ogni anno si muovono 480.000 trasporti pesanti su gomma, con inevitabili ripercussioni in termini di emissioni nocive.

Mineracqua, l'associazione di Confindustria che riunisce i produttori di acque minerali in Italia, risponde con una campagna all'insegna dello slogan ‘Acqua minerale. Molto più che potabile’.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il