BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Sap On demand, On-premise e On device: le soluzioni software spiegate da Clara Covini

Le nuove offerte Sap allo Smau 2010.



In occasione dell’evento Smau 2010, in corso a Milano, Clara Covini, direttore PMI SAP Italia, presenta la nuova offerta del costruttore tedesco per quanto riguarda le business applications e spiega “Ciò che i clienti ci chiedono è più business collaboration tra gli individui, interni ed esterni all'azienda; più strumenti per il decision making; più integrazione con la supply chain grazie alle modalità cloud che consentono di all'individuo di accedere da qualunque device, soprattutto quando è in mobilità”.

La proposta di SAP si presenta, dunque, nelle tre modalità on demand, on-premise e on device, tutte e tre modalità mutuamente interoperabili grazie alla tecnologia Orchestration.

L'On demand, ancora non presente in Italia, è una soluzione che offre alcune componenti di business intelligence che sfrutta Crystal Report o StreamWork o Carbon footprint, che permette di calcolare l'impatto di CO2 delle attività aziendali. Basta registrarsi e pagare per l'utilizzo.

L'On-premise è la modalità tradizionale dell'installazione sui server aziendali, semplificata, più facile da usare e con una nuova ‘real real-time analytics’, cioè con la possibilità di formulare interrogazioni in linguaggio naturale e, contestualmente, avere una estrazione delle informazioni disponibili in un formato utile a selezionare e approfondire l'analisi e quindi abbreviare i tempi necessari per formulare ipotesi e prendere decisioni.

Si scrive, per esempio, Vendite e poi approfondire per Area geografica e da qui scendere su uno specifico Prodotto per coglierne gli andamenti in un dato periodo.

L’On device, infine, nasce dall’acquisizione di Sap di Sybase e dall’integrazione delle sue tecnologie per portare l'ERP sui device mobili, che dà vita a modalità di interazione, rese possibili dall'uso della tecnologia In Memory. Grazie ad essa, i tempi di risposta sono compatibili con la necessità degli utenti di avere su un device comodo e facile da usare, la stessa rapidità e comodità anche nell'utilizzo di un ERP in mobilità.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il