BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Informatica in Usa più importante del petrolio. E Obama incontra Jobs, Google e Ceo Silicon Valley

Gli incontri del presidente Obama in vista delle prossime elezioni



Primato del petrolio? Non è più l’oro nero a farla da padrone nell’economia americana. Gli orizzonti si allargano a comprendere la crescete importanza dell’informatica e a testimonianza di questo processo di cambiamento ci sono gli incontri, finora segreti, che il presidente Obama sta tenendo con i Ceo delle più grandi aziende, da Apple a Google a tante altre.

Barack Obama, l’uomo più potente più potente del mondo, incontra Steve Jobs, l'uomo più potente del mondo della tecnologia. Incontro importante non solo per il presidente che si sta giocando le elezioni, ma anche per il fondatore della Mela che, nonostante il fenomenale 70% in più registrato nell’ultimo trimestre, l'altro giorno Apple è scivolata in Borsa ‘perdendo’ contro il nuovo sistema Android.

Non è la prima volta che Barack e Steve si vedono faccia a faccia. Ma l'ultima volta era stato nientedimeno che durante la campagna elettorale vincente di due anni fa.

Questa volta si è trattato di 45 minuti di colloquio per discutere di tecnologia, istruzione, competitività del sistema americano all'estero. E’ stato poi il turno di Marissa Mayer, vicepresidente di Google. Il motivo che ha spinto Obama nella Silicon Valley è la campagna elettorale. Non stupisce, infatti, che il Ceo del colosso di Mountain View, Eric Schmidt, figuri tra i consiglieri economici più ascoltati del presidente.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il