BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Curriculum vitae migliore: come scrivere per trovare lavoro. I consigli

Completezza e originalità: come compilare un buon curriculm vitae



Bigliettino da visita della propria vita, una sintesi perfetta di chi siamo e come siamo arrivati ad esserlo, e delle nostre ambizioni, il curriculum vitae è spesso sottovalutato da chi cerca un'occupazione ma determinante per chi seleziona.

Qualcuno ritiene possa essere assimilato ad un trailer cinematografico che invoglia a vedere un film. Per raggiungere questo scopo, sarebbe bene, dunque, compilare il proprio curriculum esattamente, dimenticarsi la data di nascita o i propri riferimenti anagrafici, infatti significherebbe essere automaticamente fuori dai giochi.

Chi legge decine di curricula tutti i giorni capisce subito da un primo sguardo se dentro c'è qualcosa di interessante o meno. Superato l'esame fotografico, a fare la differenza sono i contenuti e, talvolta, l'originalità e in questo caso il formato europeo non aiuta, per questo sarebbe bene allegare al proprio curriculum sempre una lettera di presentazione.

E’ ciò in cui ognuno di noi ha la possibilità di descriversi ‘diverso’ dagli altri, la possibilità di raccontarsi in modo tale da catturare l’attenzione di chi seleziona, per far capire quale può essere la differenza che noi possiamo apportare in una data azienda piuttosto che un altro candidato.

E’ bene comunque sempre ricordarsi che il curriculum vitae deve essere fatto bene, con grande attenzione, per convincere l'azienda a investire su una nuova figura professionale e con cui il candidato deve saper dimostrare che è un risorsa utile, preziosa, ma attenzione a non esagerare perché un cv sopra le righe è controproducente e forme di autocelebrazione o di protagonismo non sono sempre ben apprezzate.

Un curriculum per essere completo deve essere compilato in ogni sua parte e deve riportare dati personali-recapiti-nazionalità-e mail, percorso formativo-studi-master-corsi di formazione, esperienze professionali-stage, conoscenze linguistiche e informatiche, hobby e interessi, autorizzando alla fine al trattamento dei dati personali. Obiettivo: suscitare nel selezionatore domande, curiosità, voglia di incontrare il candidato.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il