BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Social Network: aziende e manager. Uso diverso a confronto

I manager utilizzano i social network. Meno le aziende. Usi e funzionalità



Linkedin, Facebook e Twitter: sono loro i padroni del mondo social network, i nuovi luoghi virtuali della comunicazione in cui si ritrova non solo per chiacchierare ma oggi anche per fare affari e lavorare.

I social network hanno, infatti, conquistato i manager delle società italiane e i numeri parlano chiaro: ben sette su dieci frequentano abitualmente Linkedin e Facebook soprattutto, ma per quanto riguarda le aziende da loro guidate solo una su tre utilizza i social network per le proprie attività.

I dati emergono da un’indagine condotta da Hsm, azienda leader nell’executive education, su un campione di 680 manager selezionati tra i quasi 2.000 partecipanti alla settima edizione del World Business Forum.

Secondo l’indagine, i social network vengono utilizzati dai manager per creare relazioni di business (39%) e per tenersi informati su competitor, clienti, partner e altri manager (18%), mentre le aziende prediligono Facebook (71%) per informare i consumatori.

Il social network preferito dai manager è Linkedin (76%), seguito da Facebook (70%), Twitter (21%) e Youtube (8%). Se i manager navigano sui social, meno abituali sono le aziende che non li sfruttano particolarmente per creare comunicazione e, soprattutto, per informare i consumatori.

Sembra essere, infatti, questo l’obittivo primario per cui le aziende sfruttano i social network. Solo un terzo degli intervistati (33%) conferma la presenza della propria azienda sui social network e di questi il 71% indica Facebook come canale preferito, al secondo posto c’è Twitter (64%), seguito da Youtube e Linkedin (entrambi al 50%).

Inoltre, 47% delle aziende presenti sui social network lo è a partire solo dal 2009, il 48% degli intervistati confessa di non avere competenze specifiche, mentre il 37% indica il dipartimento comunicazione come area che si occupa dei social network.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il