BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Giornali di carta? Dal 2027 scompariranno in Italia

Cresce Internet e i giornali tradizionali scompaiono? Le previsioni



Cresce il fenomeno Internet in Italia e i numeri parlano chiaro: 24 milioni i cyber-navigatori italiani, circa 20 milioni gli utenti dei social network e Social network e l’accesso ad Internet dai cellulari, smartphone, e-reader e tablet rappresentanoil futuro, mentre il sorpasso del mobile sul fisso è dietro l’angolo (mentre in Cina sono già 750 milioni gli utenti connessi via smartphone).

E cambia anche il mondo dell’informazione e c’è chi prevede che nel 2027 in Italia il giornale di carta andrà in pensione. A sostituire le grandi pagine in bianco e nero degli attuali quotidiani ci saranno smartphone, tablet, e-reader e tanto altro. Ciò che, dunque, scomparirà non sarà il giornalismo ma il modo di trasmettere le notizie.

I primi a salutare il quotidiano odierno saranno gli Usa nel 2017, seguiti da Gran Bretagna e Islanda nel 2019. Questa tendenza emerge dalla continuità attuale con cui gli utenti del web consultato le news online, informandosi in tempo reale su accadimenti e notizie di interesse particolare.

Le previsioni di Ross Dawson, imprenditore australiano e autore di numerosi libri sulla comunicazione, dicono che “Nel 2022 i giornali come sono fatti oggi diventeranno irrilevanti in Australia. I profitti nel mondo dei media cresceranno enormemente ma saranno diversamente distribuiti”.

Punto fondamentale, valido non solo in Australia, è il fatto che l'industria dell'informazione si sta rivolgendo verso la nuova realtà dominata dal contenuto e dalle connessioni sociali e questo porterà ad un processo in cui i media tradizionali dovranno reinventarsi per entrare a far parte della nuova crescita. Nonostante questo cambiamento, tecnologico, nessuna preoccupazione per il giornalismo che assolutamente non cambierà.

L’unica differenza che si potrà notare sarà nella forma e poco nella sostanza. Secondo le previsioni, comunque, ad anticipare l'Italia in questo processo di estinzione dei quotidiani tradizionali ci saranno Canada e lNorvegia (2020), la Nuova Zelanda, la Spagna, la repubblica Ceca, Taiwan (2024), la Sud Corea, la Russia urbana, il Belgio (2026). Dopo l'Italia verranno invece paesi come la Francia (2029), la Germania (2030), il Giappone (2031), la Mongolia (2038) e l'Argentina (2039). Dal 2040 in poi sarà la volta del resto del mondo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il