BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Acconto tasse 30 novembre 2010: chi non deve pagare. Proroghe e agevolazioni come anno scorso?

Entro il 30 novembre si dovranno versare gli acconti Irpef, Ires ed Irap. A chi tocca



Dovranno essere versati entro il prossimo 30 novembre gli acconti Irpef, Ires ed Irap, ma non tutti saranno obbligati al versamento dell’acconto, per cui è bene fare una distinzione tra soggetti esenti e soggetti obbligati. Esclusi dal versamento dell’acconto delle imposte Irpef con modello F24, i soggetti che hanno indicato nel modello 730 o nel modello Unico riferito all’anno precedente e che hanno inviato entro il 30 settembre scorso un valore inferiore ai 52 euro.

Per verificare questo dato sarà necessario consultare il quadro RN e per quello che concerne l’acconto 2011 si dovrà andare a consultare il rigo RN34. Esclusi anche i soggetti che nella dichiarazione precedente presentavano un credito di imposta non saranno pertanto obbligati a versare un acconto a meno che non presumano che per l’anno successivo escano a debito in dichiarazione.

Esenti anche i soggetti che presumono con ragionevole attendibilità che il prossimo anno non saranno dovute imposte o perché il reddito imponibile sarà pari a zero o perché si dispone di crediti di imposta da utilizzare in compensazione o altre fattispecie; i soggetti che hanno iniziato l’attivit o hanno iniziato a percepire reddito nel 2010 e come tali ancora non hanno presentato una dichiarazione dei redditi da cui può emergere l’acconto da pagare per il prossimo anno; i soggetti lavoratori autonomi che hanno optato per il regime fiscale agevolato delle nuove iniziative imprenditoriali, secondo l’articolo 13 della Legge 388 del 2000 che non prevede il versamento dell’acconto; i soggetti che hanno terminato nel 2010 la propria attività o gli eredi di contribuenti che sono deceduti nel corso del 2009; e i soggetti dichiarati falliti con sentenza da parte del tribunale.

Il versamento dell’acconto Irpef si fa tramite il modello F24 e indicando il codice tributo 4033 e 4034 rispettivamente per il pagamento dell’acconto da effettuarsi a giugno e per il pagamento dell’acconto da effettuarsi a novembre.

Ricordiamo che se lo scorso anno c'era stato un intervento in extremis con un apposito decreto per consentire il differimento del versamento di parte dell'acconto Irpef riducendo la misura complessiva dello stesso del 99% al 79%, la manovra della scorsa estate ha previsto che possa essere differito il termine di versamento dell'acconto Irpef solo per i periodi d'imposta 2011 e 2012, quindi solo a partire dall’anno prossimo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il