BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Carte di credito prepagate e ricaricabili: uso cresce in Italia

Boom di carte prepagate e ricaricabili in Italia. Più diffuse al Nord



Sono più diffuse al Nord rispetto che al Sud, ma sono preferite ormai da tutti gli italiani: si tratta delle carte di credito prepagate e ricaricabili. Secondo gli ultimi dati Abi, a fine 2009 in Italia erano attive circa 77 milioni di carte, cioè il 4% in più del 2008, e si concentrano più Nord, 57% delle carte in circolazione, che al Centro (22%) e al Sud e sulle isole (21%).

Le più diffuse sono le carte di credito (complessivamente 34,2 milioni), mentre i bancomat (sono 33 milioni) detengono il titolo delle carte di pagamento più utilizzate. Per quanto riguarda solo l’ambito delle carte di credito, bene le prepagate, mentre arretrano e carte revolving.

Se, infatti, fino al 2007 le carte revolving sembravano avere un futuro roseo, oggi la loro diffusione si è arrestata, a causa forse di una maggiore consapevolezza dei cittadini dei rischi piuttosto che dei vantaggi garantiti da questo strumento.

E i dati parlano chiaro: nel 2008 le carte revolving erano 4,3 milioni, con un aumento del 21% rispetto all’anno precedente, l’anno scorso erano diventate 3,6 milioni, con un calo del 17%, e quest’anno sono scese a 3,4 milioni, con un ulteriore calo del 6%.

Più sicure, invece, le carte ricaricabili: nel 2008, le prepagate in Italia erano 3,3 milioni nel 2008 (+29% rispetto all’anno precedente), nel 2009, 4 milioni l’anno scorso (+20%), e attualmente sono 4,5 milioni (+13%).

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il