BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Servizi pubblica amministrazione e siti online: la situazione 2010-2011

Quanto le PA sfruttano le novità della tecnologia: i dati Istat



L’Istat ha fornito le statistiche che riguardano le tecnologie dell'informazione e della comunicazione nelle amministrazioni pubbliche locali , da regioni, a province, a comuni e a comunità montane, che valutano l'ammodernamento e lo sviluppo dei servizi telematici per cittadini e imprese.

Il primo dato che emerge è che Internet è ormai una realtà consolidata anche nel pubblico: il 99,9% delle amministrazioni locali ha una connessione, con il 73% dei dipendenti che gode di un accesso e il numero di PC ogni 100 dipendenti che tocca quota 84,8 computer nei comuni e a 103,6 nelle province, che la banda larga ha una fascia di utilizzo che va dall'83,6% degli enti locali del Nord-est fino al 71,5% delle amministrazioni locali del Nord-ovest.

E ancora, l'open source, poi, è utilizzata dalla totalità delle regioni e dal 92,2% delle province, mentre nelle comunità montane e nei comuni la diffusione è meno elevata e si attesta rispettivamente sul 52,8 e 48,1%, mentre il 64% dei comuni e il 79% delle provincie usa servizi di e-procurement, e il 98% delle amministrazioni locali è dotato di sistemi di posta elettronica.

Per quanto riguarda le misure che dovrebbero servire insieme alle connessioni a snellire la burocrazia e i suoi costi, il 62,6% delle amministrazioni locali utilizza sistemi di posta elettronica certificata (PEC), mentre il 56,6% delle amministrazioni comunali, il 95,5% delle regioni e il 98,0% delle province usa la firma digitale.

Ciò che emerge dai dati è che le amministrazioni locali sono arrivate a fare largo uso dell'informatizzazione in rete nella gestione della contabilità, del protocollo e dei pagamenti, mentre poco si muove ancora per quanto riguarda l'ufficio relazioni con il pubblico e la gestione dei bandi e concorsi. E ancora limitato resta il numero di addetti ad attività legate all'ICT: 2,9 ogni cento in regione, 2 in provincia e solo 1,6 ogni 100 dipendenti nei comuni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il