BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Finanziamenti alle Pmi con Voucher del Ddl stabilità 2010-2011: come funzionano

Nuovi voucher per le Pmi che investono in sviluppo tecnologico e ricerca. La novità



Nuovi voucher per le Pmi che affideranno ricerca e sviluppo tecnologico alle università italiane. L’iniziativa è stata proposta dal ministro dell'Economia Giulio Tremonti e fa parte del disegno di legge Stabilità ora al vaglio della camera e ce scatterà nel 2011.

Il provvedimento vale 100 milioni di euro. Questo tipo di voucher sarà assegnato alle piccole e medie imprese per comprare innovazione da soggetti specializzati, come università, laboratori e istituti di ricerca e avranno come obiettivo primario lo stimolo al trasferimento delle tecnologie e delle conoscenze.

I voucher funzioneranno così: l'agenzia di sviluppo assegnerà questi buoni alle Pmi e le Pmi li useranno per pagare le università in cambio di innovazione, ricerca e tecnologia. I voucher potranno coprire l'intero costo dei servizi forniti alle Pmi o solo una parte delle spese.

Questo tipo di sostegno allo sviluppo delle Pmi è già stato utilizzato in Olanda (agli inizi del 2000), in Irlanda e in alcune regioni del Regno Unito, ottenendo un impatto sulle finanze pubbliche modesto.

L’idea da cui prende vita questo nuovo provvedimento è quella spiegata da Tremonti, secondo cui “uno dei problemi principali delle imprese italiane, nel contesto della globalizzazione e rispetto alla concorrenza dei giganti stranieri, sia proprio quello dimensionale. L'innovazione e la ricerca aiutano le Pmi a crescere”.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il