BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Informatica e Ict per città intelligenti: Ibm stanzia 50 mln di dollari. Aperte domande richiesta

Il nuovo progetto Ibm per città intelligenti. In cosa consiste



Rendere più intelligenti 100 città in tutto il mondo: per conseguire questo obiettivo, IBM ha stanziato 50 milioni di dollari, impiegando i migliori talenti per aiutare le città a fornire servizi con più efficienza ed efficacia.

Si tratta del più grande investimento in ambito sociale di IBM, che nel 2009 ha già stanziato 186 milioni di dollari in denaro, tecnologia e servizi di consulenza. Il nuovo progetto inaugurato da IBM si chiama Smarter Cities Challenge e si tratta di un programma che racchiude tecnologia e servizi, che comprende un team di esperti altamente qualificati capaci di fornire ai Comuni e agli enti locali ‘consigli’ per una crescita sostenibile, di offrire una migliore fornitura dei servizi civici, un maggiore coinvolgimento dei cittadini e una migliore efficienza operativa.

Secondo il piano previsto, IBM nei prossimi tre anni dovrà inviare i suoi esperti nelle città che avranno presentato le migliori proposte per partecipare alla Smarter Cities Challenge.

Il valore approssimativo di ogni grant erogato alle singole città selezionate nell'ambito di Smarter Cities Challenge sarà di circa 400.000 dollari. Ogni team sarà composto da esperti IBM che contribuiranno al programma condividendo le loro competenze con enti pubblici, privati e con il Terzo Settore.

I consulenti IBM si dedicheranno alle problematiche locali riguardanti la sicurezza, la gestione dell'assistenza sanitaria, l'istruzione, i trasporti e le comunicazioni, i servizi sociali, la sostenibilità, l'energia e i servizi di pubblica utilità e aiuteranno i comuni ad analizzare e a definire le priorità tra le proprie esigenze, i punti di forza e le debolezze e ad apprendere dalle strategie di successo adottate da altre città. Tema ricorrente sarà la raccolta, la condivisione e l'analisi dei dati.

I Corporate Service Corps hanno già operato in città come Ho Chi Minh City (Vietnam) Rio de Janeiro, Chengdu, Cina e Katowice, Polonia, solo per citare alcuni esempi e, considerando i notevoli risultati raggiunti, si sta espandendo e ha pensato al progetto Smarter Cities Challenge. I comuni saranno scelti attraverso un concorso che, tra i vari criteri di selezione, prenderà in considerazione l'abilità delle città di esporre tra i due e i quattro problemi potenzialmente risolvibili.

Sarà considerata anche la capacità delle città di innovazione nel problem solving, l'impegno nell'uso della tecnologia e nel rendere pubblici i dati. Tutti i comuni di tutte le dimensioni possono presentare domanda di partecipazione, meglio se vantano un numero di abitanti compreso tra i 100.000 e i 700.000. Per inviare la propria candidatura, bisognerà presentare la domanda alla Smarter Cities Challenge sul sito www.smartercitieschallenge.org

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il