BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Polizza vita 2010-2011 investimento tra i più scelti in Italia

I migliori investimenti per il 2011



Fondi comuni, assicurazioni vita, proprietà immobiliari: non è facile scegliere i propri investimenti sicuri per il 2011, considerando che dopo la crisi dei subprime risparmiatori e investitori non sanno dove orientarsi.

Se si ha il desiderio di effettuare qualche investimento nel 2011, è bene, per esempio sapere che, per chi vuole investire nel settore immobiliare, la proprietà rimane ancora un buon investimento. I prezzi sono ancora abbastanza allettanti e i rimborsi sono ampiamente compensati dai canoni di locazione. Inoltre, potrete beneficiare, in particolare nei nuovi, i vantaggi fiscali che consentono di risparmiare sulle imposte.

Per tutte queste ragioni, immobiliare rimane un buon investimento. Per chi sceglie questo tipo di investimenti, le Uniland, le Bastogi e le Beni Stabili, potranno aiutare nell’individuare gli utili immobiliari. La tendenza di molti italiani, però, è quella di stipulare una polizza di assicurazione vita.

L’assicurazione sulla vita è quello di considerare che, nel lungo termine, l’aliquota è del 3/4% circa. Si può, inoltre, scegliere tra diverse forme: pagamento di una somma forfettaria, i pagamenti o non programmata.

Quando il contratto giunge a termine, è possibile recuperare il vostro capitale in tutto o in parte, o si fa a donare come una rendita per integrare il vostro reddito.

Sul mercato, esistono essenzialmente due tipi di contratti di assicurazione sulla vita: i contratti in euro, che metterà i fondi in titoli di stato generale, su azioni e contratti immobiliari in unità di conto in cui i fondi immessi in fondi comuni di investimento e gli investimenti in pool; e il contratto con tassi di circa il 9%, ma rischioso, perché dipende dalle fluttuazioni del mercato azionario.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il