BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Acconti tasse da pagare a fine novembre 2010 sospesi per aziende e professionisti in Veneto

Le aziende venete fortemente colpite dall’alluvione saranno esenti dal pagamento degli acconti tasse di fine novembre



Non solo sospensione dei mutui per i colpiti dall’alluvione in Veneto. Le rate di mutui e prestiti sono infatti sospese, per i residenti nei comuni interessati dall'alluvione, sino al 30 giugno 2011, mentre i 300 milioni messi a disposizione dal governo saranno così distribuiti: sino a 30mila euro per coprire il 75% delle spese necessarie per il ripristino di ogni singola casa; chi ha avuto l'ordinanza di sgombero potrà ottenere sino a 400 euro mensili e 5mila euro per traslochi e depositi di mobili; verrà rimborsato anche il 75% dei beni mobili del valore di almeno mille euro.

Per le imprese, invece, saranno erogati sino al 75% dei danni agli impianti e il 30% delle materie prime danneggiate. L'elenco delle imprese che hanno bloccato l'attività e subìto l'ordinanza di sgombero, e dei cittadini evacuati, è già stato fornito dai comuni alla regione, ma per conoscere i termini e gli effetti delle sospensioni fiscali e contributive occorrerà attendere un nuovo provvedimento.

Per la sospensione degli adempimenti e dei versamenti tributari e la possibile sospensione relativa ai contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l'assicurazione contro gli infortuni e le malattie professionali, bisognerà attendere l'elenco ufficiale delle imprese che, a seguito dell'esondazione dei fiumi, hanno subito il fermo dell'attività economica e sono state oggetto di ordinanza di sgombero da parte della competente autorità comunale, cioè tutte quelle aziende che hanno subito davvero forti danni all’attività.

In questo caso aziende e professionisti colpiti, saranno esenti dal pagamento degli acconti tasse di fine novembre. A loro non saranno, inoltre, applicate le sanzioni amministrative per inadempimenti in materia di lavoro, per ritardate comunicazioni di assunzione, cessazione e variazione del rapporto di lavoro, in scadenza dal 31 ottobre 2010 fino al 30 giungo 2011.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il