BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Comunicazioni sopra i 3mila euro al Fisco: saranno cumulative. Valide dal 2011?

Le comunicazioni sopra i 3 mila euro saranno cumulative: novità e tempi



Le comunicazioni sopra i 3 mila euro saranno cumulative, per cui non ci sarà bisogno di trasmettere all'agenzia delle Entrate ogni singola operazione di valore superiore ai tremila euro. La novità consiste nel fatto che la manovra correttiva ha introdotto l'obbligo di comunicare, per via telematica, le operazioni rilevanti ai fini Iva di importo non inferiore ai 3 mila euro.

Successivamente modalità attuative e termini dell'adempimento dovranno essere fissati con un provvedimento del direttore delle Entrate. Nella relazione tecnica si profila per il 2011 un maggior gettito stimato in 627,5 milioni di euro (836,7 nel 2012 e nel 2013).

La comunicazione dovrebbe riguardare sia le operazioni rilevanti con altre imprese che quelle con soggetti privati. “Se si prevede un aumento di gettito già nel 2011, è verosimile che l'obbligo decorra dall'inizio del 2011, magari con riferimento alle operazioni relative al 2010”, ha spiegato Roberto D'Imperio, componente del Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili con delega alla fiscalità .

E continua: “Se così fosse, saremmo già fuori tempo massimo. Perché si deve dare modo alle case di software di predisporre gli applicativi, alle Entrate di scrivere le circolari interpretative e a noi professionisti di studiare la materia, evidenziare i casi dubbi e le relative soluzioni”.

In teoria, da gennaio, dovrebbero essere già disponibili le specifiche tecniche per la predisposizione dell'invio telematico, ma i tempi tecnici non sembrano ancora esserci. Si pensa che l'Agenzia potrebbe optare per un invio cumulativo per i primi 3-4 mesi del 2011 e scandenzare poi mensilmente o trimestralmente i successivi elenchi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il