BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Accettare nuovo lavoro congruo altrimenti si perde cassa integrazione: per chi vale?

Condizioni e tempi per accettare un nuovo lavoro congruo. Come fare



Prorogati gli aiuti per l'occupazione, in scadenza a dicembre: questa l’ultima novità del disegno di legge di stabilità. Il documento riporta le forme di assunzione agevolata e i trattamenti di sostegno al reddito e, in particolare, si focalizza l’attenzione sugli obblighi che gravano su chi fruisce di incentivi a carico dello Stato.

Secondo una norma del 2008, il lavoratore per incassare qualsiasi prestazione di sostegno al reddito deve dichiararsi disponibile a una nuova attività o ad un percorso di riqualificazione professionale. L'obbligo di rendersi disponibile al percorso di riqualificazione riguarda chi ha perso il lavoro o è stato sospeso.

Questa categoria comprende, per esempio, i beneficiari di Cig, mobilità e trattamento equivalente, disoccupazione e lavoratori a progetto beneficiari dell'una tantum per fine contratto.

L'obbligo di accettare e iniziare immediatamente un nuovo lavoro congruo riguarda, invece, solo chi ha perso il lavoro: rientrano in questa categoria coloro che, per effetto della cessazione totale o parziale dell'impresa, sono destinatari della Cigs o sono stati licenziati e percepiscono la mobilità o la disoccupazione; rientrano gli apprendisti licenziati e i co.co.pro. rimasti senza contratto che beneficiano dell'una tantum.

Il lavoratore che, per cessazione totale o parziale dell'impresa, è destinatario di Cigs o è stato licenziato e percepisce la mobilità o la disoccupazione ha l'obbligo di accettare immediatamente un nuovo lavoro congruo. Se non sottoscrive la dichiarazione di disponibilità o non la rispetta perde i benefici.

La congruità si verifica se il nuovo lavoro prevede una retribuzione anche più bassa, ma non oltre il 20%, rispetto a quello delle mansioni di provenienza, inoltre, il luogo di lavoro (o di formazione) non deve trovarsi a più di 50 chilometri dalla residenza del lavoratore o deve essere raggiungibile mediamente in 80 minuti, con i mezzi di trasporto pubblici.

L'offerta di lavoro congrua va spedita per posta, consegnata a mano o tramite Pec, mentre la dichiarazione di disponibilità si presenta con un modello che può essere scaricato dal sito dell'Inps.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il