BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Conti corrente online a zero spese a confronto: Arancio, WeBank, IwBank e CheBanca

I migliori conti online: quale scegliere



Spese di apertura a zero spese e canone zero, prelievi e operazioni gratis illimitate, ma anche servizi a pagamento. Sono queste le caratteristiche dei conti correnti online che prevedono costi molto ridotti rispetto ai conti tradizionali, ma che hanno offrono talvolta anche meno servizi.

I conti online presentano, però, il grande vantaggio di essere collegati gratuitamente a conti di deposito a costo zero, che permettono una remunerazione delle giacenze in conto, senza spese extra per i trasferimenti di denaro da un conto all’altro.

Nel mondo dei conti online, spicca il Conto Corrente Arancio di ING Direct, che non ha spese di apertura, ha canone mensile fisso a zero, include a zero spese un numero illimitato di operazioni, la carta di debito VPay Bancomat, la carta di credito Visa Oro ING Direct, il servizio di home banking, l’estratto conto trimestrale online, l’accredito diretto di stipendi e pensioni e la domiciliazione delle utenze.

Tra i servizi gratuiti, anche le ricariche telefoniche, il pagamento di Mav e Rav o del modulo F24, i prelievi bancomat in Italia e in Europa di qualsiasi istituto, compresi gli sportelli Poste Italiane. A pagamento, invece, l’estratto conto cartaceo, che richiede una commissione di 5 euro.

Altra proposta a zero spese è quella di WeBank, la banca online del Gruppo BPM, che prevede operazioni gratuite illimitate, mentre resta a zero il canone annuo di Bancomat e carta di credito Cartimpronta Classic.

Gratis l’estratto conto, sia cartaceo che elettronico, gratis anche il servizio di domiciliazione utenze (luce, acqua, gas, telefono), e l’emissione del libretto assegni, mentre non sono previste commissioni extra per il prelievo di cash da ATM di altre banche, in Italia e in Europa.

Il conto corrente di WeBank, inoltre, è un conto 2in1, automaticamente agganciato al deposito di remunerazione, anch’esso a zero spese. Anche il Conto IW di IWBank prevede zero spese di apertura, non prevede canone di gestione mensile o annuale, e ha anche zero spese di consultazione dell’estratto conto online e pagamenti di F23, F24, Cartelle Esattoriali, ICI, Mav, Rav, Ri.Ba, Bollettini premarcati Telecom Italia, canone Tv, ricarica del cellulare e ricarica Mediaset Premium, il servizio RID di domiciliazione utenze, le notifiche di alert via e-mail. Gratis anche il libretto degli assegni, i bonifici disposti verso l’Italia, la carta Bancomat e la prepagata ricaricabile IW BAG. Per il pagamento dei bollettini postali, invece, rimane una spesa pari a 1,50 euro per operazione, cui si aggiungono le spese postali.
 

Prevede, invece, un canone mensile, pur non avendo spese per l’apertura del conto, il Conto Corrente di CheBanca! che prevede a zero spese una carta di pagamento bancomat, un numero illimitato gratis di operazioni via internet, filiale e telefono, prelievi di cash da ATM in tutto il mondo e pagamenti Riba, RAV, MAV, Canone tv e ricariche telefoniche.

Spese extra per la carta di credito. Le commissioni per il prelievo cash sono a zero solo sugli ATM CheBanca!, mentre prevedono una commissione aggiuntiva pari a 2,50 euro da sportelli di altri istituti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il