Controllo evasione fiscale con redditomentro per chi chiede agevolazione Isee per scuola figli

L'efficacia del nuovo redditometro: i controlli saranno più mirati



Novità in arrivo per chi presenta il modello Isee per chiedere di non pagare la retta per i figli: con l’avvento del nuovo redditometro, il rischio non è più che la prestazione venga negata ma che, appena chiesta, scatti un pesante accertamento che punirebbe chi non solo evade le tasse ma sottrae anche risorse destinate ai più bisognosi.

Il nuovo redditometro sarà la modalità di controllo più adatta per effettuare le verifiche su chi beneficia di agevolazioni utilizzando il modello Isee. Il direttore dell'agenzia delle Entrate, Attilio Befera, ritiene che l’introduzione del nuovo redditometro sarà molto importante per il tutoraggio per le imprese grandi, gli studi di settore con quelli minori e il redditometro per le persone fisiche.

Sulla questione della collaborazione con i comuni, Befera ha poi annunciato anche una nuova convenzione con l'Anci, definendo nuovi servizi che l'agenzia può mettere a disposizione dei comuni, oltre alla formazione e alla collaborazione già offerta agli enti.

I risultati della lotta all'evasione in collaborazione con i comuni per il momento non sono dei migliori: il bilancio è di circa 2 milioni di euro incassati, 20 accertati e 11mila segnalazioni, ma sono comunque importanti, perché grazie a questa collaborazione e alla responsabilizzazione in tema di spesa, si può affermare anche un contrasto qualitativo dell'evasione fiscale e un processo di osservazione nei confronti degli evasori che andrà intensificandosi sempre più.

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini pubblicato il