BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Spese aziendali: quali sono le più alte per la burocrazia

Come gestire e contenere le spese aziendali. I dati



“Il livello di gradimento sull'operato della pubblica amministrazione ha raggiunto quest'anno il livello più basso dal 2006. In una scala da 0 a 10 l'indice si situa a 4 punti contro il massimo di 4,7 punti di tre anni fa. Al tempo stesso la Pa rappresenta una fonte di costo, ancora in aumento, stimato in oltre 23mila euro in media per azienda”.

Sono questi gli ultimi dati resi noti dal rapporto 2010 di Promo Pa Fondazione dedicato alle piccole realtà aziendali fino a 50 dipendenti. Secondo la ricerca della Camera di commercio di Milano, ogni impresa mette da parte, in media, quasi 14mila euro per gli adempimenti necessari, impiegando risorse interne e consulenti esterni.

Costo cresciuto del 3% rispetto al 2009, r che cresce di oltre nove mila euro in media per azienda se si aggiungono i crediti vantati e non ancora ottenuti a causa del ritardo dei pagamenti della pubblica amministrazione.

Secondo Carlo Sangalli, presidente della Camera di commercio di Milano, “La pubblica amministrazione non deve essere un ostacolo e un costo per le imprese, ma deve attestarsi sempre più come elemento di competitività per il territorio”.

E per favorire lo sviluppo di questo processo a sostegno di crescita e sviluppo della competitività, la Camera di commercio di Milano ha pensato a due nuovi progetti: dar vita ad uno sportello polifunzionale per accedere ai servizi camerali e creare un'applicazione web 2.0 che semplifichi l'accesso a informazioni e a procedure, con contenuti costantemente aggiornati, anche grazie al contributo degli utenti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il