BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Sviluppo imprese Sud Italia e aiuti: i fondi europei e statali fondamentali

Nuovi progetti di rilancio del Sud



Il rilancio del Mezzogiorno parte da alcune priorità, su cui è necessario concentrare impegno e sforzi, per dare impulso ad una crescita e ad uno sviluppo che sembra ormai ferma da troppo. E in un periodo come quello attuale dove si punta al rilancio per dar vita a migliori sistemi economici, che siano capaci di tirar fuori da questo periodo di crisi che ancora si fa sentire, è necessario che questi sforzi mirino ad ottenere il meglio.

Stando al piano previsto per il Sud, sarebbero principalmente quattro gli ambiti su cui intervenire in maniera più efficace, a partire dall'impegno diretto delle parti sociali a favore della legalità, attraverso la loro disponibilità a fornire una piena collaborazione con le autorità centrali, con quelle territoriali preposte alla tutela dell'ordine pubblico e con il sistema della giustizia.

Spicca poi necessità di rimodulare l'insieme dei fondi europei al 2007-13 non ancora spesi e impegnati. Il progetto sarebbe quello di un forte coordinamento e di una stretta collaborazione tra governo, regioni e le stesse rappresentanze economiche e sociali nell'ambito di una sede stabile di confronto e di indirizzo.

Nell'ambito di tale collaborazione, si potrà procedere ad un riesame del patto di stabilità interno per abbattere i tempi di pagamento, e avviare piccole opere immediatamente cantierabili.

Altri punti su cui concentrarsi è quello di dare nuovo impulso agli investimenti produttivi, riducendo il numero delle misure di sostegno e semplificandole su base automatica, per i progetti di medio-grandi dimensioni va previsto uno strumento negoziale (contratto di sviluppo) di rapida fruibilità; e sostenere l'occupazione, con particolare attenzione a quella femminile e all’esigenza del reinserimento lavorativo, cui deve aggiungersi un progetto specifico per l'occupabilità dei giovani, rafforzando i programmi formativi e i percorsi di tirocinio nei luoghi di lavoro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il