BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Wikileaks nuovi documenti online su corruzione di ministri e capi di stato

Nuovi documenti svelati da Wikileaks



Dopo che il suo fondatore Julian Assange è stato accusato di stupro, Wikileaks torna a svelare online documenti segreti che questa volta coinvolgono ministri e capi di stato. Un’altra bomba a cielo aperto che colpisce i grandi della terra.

Nei giorni scorsi i gestori del sito avevano annunciato la pubblicazione di tre milioni di documenti segreti ed ora eccoli qui. Sugli Usa starebbero, infatti, per ‘abbattersi’ accuse di corruzione contro diversi ministri, premier e capi di Stato stranieri alleati degli Stati Uniti, contenuti nei rapporti riservati che i diplomatici americani da tutto il mondo inviano periodicamente a Washington.

Il contenuto dei nuovi documenti rischia di causare incidenti diplomatici tra l'amministrazione Obama e i governi di Russia, Afghanistan e molte delle ex repubbliche sovietiche dell'Asia centrale.

Il dipartimento di Stato americano ha condannato le nuove rivelazioni e avvertito i governi stranieri, mentre il portavoce del dipartimento Philip J. Crowley, ha preannunciato che “queste rivelazioni danneggeranno gli Usa e i nostri interessi perché creeranno tensioni nelle nostre relazioni diplomatiche”.

Come già accaduto per i precedenti file segreti relativi alla guerra in Iraq e in Afghanistan, alcune testate internazionali, come il New York Times, il Guardian e Der Spiegel stanno lavorando con Wikileaks per coordinare la pubblicazione di questi documenti del dipartimento di Stato. Nel frattempo, la Corte d'appello di Stoccolma ha confermato il mandato d'arresto nei confronti 3 del fondatore per stupro e molestie sessuali.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il