BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tumori al polmone e tac spirale. Esame gratis che deve passare lo Stato

Nuovo esame per prevenire i tumori al polmone. In cosa consiste



Screening nazionale sui soggetti a rischio e test a carico dello stato. Per il tumore del polmone, esiste finalmente uno strumento di diagnosi precoce, la tac spirale a basso dosaggio, capace di ridurre la mortalità del 20%. A confermare questi dati è stato l'americano ‘National Cancer Institute’, punto di riferimento dell'oncologia mondiale, che ha realizzato il più grande studio clinico a livello internazionale sull'efficacia del tac spirale.

“Si tratta di una svolta epocale per la lotta al tumore del polmone”, hanno commentato all'Istituto europeo di oncologia (Ieo). L'oncologo e direttore scientifico dell'Ieo, Umberto Veronesi, dice: “Da oggi non proporre questo esame alla popolazione a rischio (i forti fumatori) diventa un atto non etico, perchè li si priva della possibilità di salvare la loro vita. Appena la ricerca sull'imaging ha messo a disposizione la tac a basso dosaggio, ho creduto nelle sue potenzialità di diventare un esame salvavita, come è la mammografia per il tumore del seno.

Già dal 1999 ho promosso all'Istituto Europeo di Oncologia un ampio studio clinico su 1000 fumatori volontari, diventati 6000 nel 2004, che ha dato risultati straordinari: una percentuale di sopravvivenza del 70% dopo dieci anni di controlli”. Veronesi ha aggiunto, inoltre, che i risultati dell'Ieo sono persino molto più incoraggianti di quelli del Nci, perché prefigurano una riduzione della mortalità fino al 50%.

La ragione di tale diversità, ha spiegato l'oncologo, sta nel fatto che lo studio americano dal 2002 ha riguardato 53mila fumatori accaniti sottoposti a tre Tac spirale annuali. Era stato uno studio randomizzato, con gruppo di controllo, conclusosi anzitempo per motivi etici, visto che metà del campione non beneficiava della sperimentazione.

Lo studio Cosmos è stato fatto, invece, senza un gruppo di controllo, esaminando alla Tac spirale tutti i soggetti arruolati (in totale 6.200 forti fumatori) e senza limitarsi a sole tre Tac, ma continuando a seguirli annualmente. Alla fine, all'Ieo sono state eseguite 40mila Tac che hanno portato a diagnosticare 297 carcinomi polmonari, nel 75% dei casi allo stadio iniziale e, dunque, molto più facilmente curabili.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il