BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Digitale terrestre problemi in Lombardia: soluzioni e numerazione canali

Vantaggi e svantaggi del passaggio dall'analogico al digitale



La Lombardia passa dall’analogico al digitale non senza problemi, perdendo la sequenza dei canali ed alcune frequenze. Lo switch off in Lombardia, Piemonte orientale, Parma e Piacenza e relative province, ha segnato anche il debutto sul digitale terrestre dei nuovi canali Rai 5, Mediaset Extra, Virgin Radio Tv e MilanoW.

Ricordiamo che nel passaggio dall’analogico al digitale, la numerazione classica dei canali, come ad esempio Canale 5 sul 5, potrebbe subire automatiche variazioni di numerazione canale.

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha assegnato un tempo di 31 giorni alle emittenti per portare il segnale in tutte le case provviste di un decoder, sempre che l'antenna sul tetto di casa sia stata o sia già posizionata in modo idoneo per ricevere le nuove trasmissioni.

Nonostante i primi piccoli problemi di sintonizzazione, che verranno presto risolti, l’avvento del digitale terrestre comporta notevoli vantaggi, come l'aumento dei canali, la qualità del segnale, la presenza delle radio e altri vantaggi di interattività come informazioni sui programmi e guida tv trasmessa nel televisore.

Per usufruire, però, di queste belle novità bisognerà, di contro, dotarsi di un nuovo televisore o di un decoder digitale terrestre e affrontare e risolvere la problematica del cambiamento dei canali di questi giorni.

Il problema più segnalato è stato quello riguardante il fatto che il canale desiderato non fosse più nella posizione consueta, a causa anche dell'aggiunta di nuovi canali. Effettuando, però, una ricerca manuale o automatica, i canali vengono trovati dai decoder.

Secondo il ministro Romani,  “L’ordinamento automatico dei canali è un grande beneficio per i milioni di cittadini che già usufruiscono della TV digitale. Si tratta di un accorgimento tecnico, che permette ad ogni utente di riordinare i canali a proprio piacimento, semplifica l’utilizzo della piattaforma televisiva digitale terrestre”.

Facendo un po’ di chiarezza ed ordine nella nuova numerazione, ricordiamo che i primi nove canali sono stati assegnati, come prevedibile, a Raiuno, Raidue, Raitre, Retequattro, Canale 5, Italia 1, La7, MTV e Deejay TV. I dieci canali successivi (dal 10 al 19) sono delle emittenti locali e a seguire troviamo Retecapri (20), Rai 4 (21), Iris (22), Rai 5 (23), Rai Movie (24), Rai Premium (25), Cielo (26), Class (27), TV 2000 (28), La7d (29), La5 (30). Sul canale 34 troviamo il nuovo Mediaset Extra. I bambini potranno sintonizzarsi sui canali a partire dal 40 (Boing), 41 (K2), 42 (Rai Gulp) e 43 (Rai Yo Yo).

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il