BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Offerte di lavoro 2010-2011 Enel: figure e professionisti richiesti

La realtà lavorativa Enel. La situazione



Sono 80 mila, divisi in 23 stati, e di questi 38.500 lavorano nel nostro paese. Sono gli impiegati Enel, che negli ultimi tempi stanno crescendo ovunque. Maurizio Di Fonzo, responsabile pianificazione e sviluppo delle risorse umane della multinazionale italiana dell'energia e di Enel University, “La nostra strategia nei confronti del personale è quella di far crescere all'interno dell'azienda i talenti.

I periti e i neolaureati che assumiamo nel giro di alcuni anni diventeranno i leader delle attività tecniche e i manager dell'azienda. Questo, ovviamente, non esclude la possibilità di selezionare anche manager che si sono già formati all'esterno”.

Gli addetti alle mansioni operative rappresentano circa il 55% delle assunzioni e sono in prevalenza periti meccanici ed elettronici, i laureati sono soprattutto ingegneri meccanici, elettronici e nucleari, ambientali e civili, mentre per le attività di ufficio sono impiegati laureati in ingegneria gestionale.

Il 30% dei laureati che entrano a far parte di Enel proviene dalle facoltà di economia e si occupano degli aspetti finanziari, di risk management e pianificazione. Enel cerca anche chimici, statistici e fisici per affrontare i temi dell'ambiente, della generazione di energia e della ricerca, e laureati in giurisprudenza e materie umanistiche, da impiegare negli affari legali, nelle risorse umane e nelle attività di comunicazione.

Per scegliere i candidati, Enel fa una selezione molto attenta a partire dagli aspetti psico-attitudinali dei candidati, guardando le caratteristiche della persona, oltre che le sue conoscenze e competenze, cercando persone serene, mature e ambiziose.

Le aree di business in cui assume di più Enel sono attualmente quelle coinvolte nelle attività principali della società, relative alla generazione e alla distribuzione di energia. Nei prossimi anni, in particolare, giocheranno un ruolo importante le rinnovabili, il cui sviluppo è curato da Enel Green Power, e il nucleare.

Puntando soprattutto su giovani neolaureati, che hanno terminato il loro percorso di studi a pieni, sull’ottima conoscenza dell'inglese, ma non solo, perché si ricercano oggi anche lo spagnolo, il russo, il rumeno e lo slovacco, Enel garantisce aspettative di carriera alte,, che oggi crescono contestualmente con l'internazionalizzazione dell'azienda che si è fatta più forte a partire dal 2006.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il