BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Motor Show di Bologna 2010: auto elettrica è la protagonista. I modelli

Le auto elettriche protagoniste a Bologna 2010



Auto elettrica che passione: è lei la protagonista indiscussa del Motor show di Bologna 2010, che ha aperti i battenti sabato 4 dicembre e sarà aperto a tutti gli appassionati delle quattro ruote e non solo fino a domenica 12. DR1 Electric, Nissan Leaf, Citroën C-Zero, Ape Calessino, Mitsubishi i-Miev, Peugeot iOn, le Renault Kangoo Express ZE e Fluence ZE, Porter Piaggio, le Microvett, le Tazzari e la sorpresa Fiat 500 elettrica, che verrà commercializzata negli Stati Uniti.

Immancabile poi la Smart ED, prima elettrica già in strada a Roma, Pisa e a Milano, grazie al progetto e-mobility Smart-Enel, senza dimenticare la novità elettrica di casa Smart, l’escooter elettrico con iPhone integrato ed estraibile che si comporta come un computer di bordo. Tutte queste vetture rappresentano il settore Electric City, la grande novità del Motor Show di quest’anno, in mostra i un intero padiglione, il 30, dedicato ai veicoli a emissioni zero. Electric City è l’inizio di un lungo viaggio che mira alla sempre crescente diffusione delle auto elettriche sul mercato.

Perché questo sia possibile, sarà necessario dotare anche le città italiane di adeguati ed efficienti sistemi di ricarica delle batterie. Anche a tal proposito ci si sta muovendo. Nel frattempo, per cercare di capire quanto queste vetture possano essere davvero performanti effettivamente su strada, al Motor Show c’è anche la possibilità di testarle.

Tanto attirano le novità elettriche sulle quattro ruote che solo nel primo giorno di apertura al pubblico sono stati ben 500 i guidatori che mai avevano guidato un’auto elettrica. Tutti hanno messo in evidenza una caratteristica particolare: la silenziosità.

Ma insieme ad essa, emerge anche un’inaspettata capacità di accelerazione, decisamente al di sopra delle aspettative, senza considerare l’ovvio aspetto ecologista. Queste auto, infatti, garantiscono emissioni zero e si adattano perfettamente a tutti coloro che auspicano un’aria sempre più pulita.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il