BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Rimborsi Iva 2011 con la dichiarazione annuale: come funzione

Novità in materia di rimborsi Iva: a partire dal prossimo 1 febbraio 2011 i contribuenti che presenteranno richiesta di rimborso Iva non dovranno presentare come ora il modulo cartaceo.



Novità in materia di rimborsi Iva: a partire dal prossimo 1 febbraio 2011 i contribuenti che presenteranno richiesta di rimborso Iva non dovranno presentare come ora il modulo cartaceo all’agente della riscossione perché il rimborso potrà essere richiesto in sede di dichiarazione Iva annuale nel nuovo modello dove è stato introdotto il nuovo quadro VR.

Per quanto riguarda le rateazioni di debiti tributari, su richiesta del contribuente l’agente della riscossione valuta ed eventualmente concede il pagamento a rate delle somme iscritte a ruolo e questa opzione si verifica quando il contribuente dimostra di essere in una situazione di obiettiva ed oggettiva difficoltà.

La rateazione può avere una durata fino a sei anni, con pagamento dilazionato in 72 rate mensili.

Una volta ottenuta la dilazione di pagamento, bisognerà rispettare le scadenze di pagamento: se non si paga la prima rata o se non si pagano due rate successive, la concessione della rateazione decade automaticamente e il contribuente dovrà nuovamente pagare tutto in un’unica soluzione.

Alla rateazione, ricordiamo, vengono applicati gli interessi secondo la formula del piano di ammortamento a scalare, con rate che tendono a crescere o a scendere a seconda della valutazione della quota capitale o interessi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il