BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Prestiti 2010: tassi di interessi se lavoratori dipendenti o precari. Consigli scelta

Le migliori tipologie di prestiti per i lavoratori



Per chi, lavoratore dipendente o precario, decide di fare una spesa importante, ci si potrà rivolgere a finanziarie e agenzie di prestito che propongono diverse opzioni, da quello di liquidità, preferibilmente consigliato ai lavoratori a termine, contrattualizzati da meno di un anno, a quello finalizzato, migliore per i liberi professionisti.

I tassi dei finanziamenti dei prestiti non erogati dalla fuori dalla banca, cambiano in base al motivo della richiesta, del lavoro, del luogo di abitazione. MutuiOnline, motore che confronta le offerte delle finanziarie esterne alle banche, del credito al consumo, considerando il caso di un prestito di 5 mila euro, da rimborsare in due anni, per l’acquisto di beni di elettronica per Natale, prendendo l’esempio di un lavoratore dipendente di 47 anni, che ha iniziato a lavorare nel 1990, residente a Milano e che chiede il prestito a scopo di liquidità, propone come opzione da scegliere quella di Elastys-Crédit Lift (controllata da Agos Ducato), con Taeg, cioè il tasso annuo effettivo globale, all 9,37% e quella di Santander Consumer, che ha un Taeg del 10,90%.

Il rimborso sarà rispettivamente di 5.481 e 5.559 euro. Lo stesso prestito, richiesto dallo stesso dipendente, ma per elettrodomestici invece che per liquidità. Bene, qui il Taeg può scendere di quasi due punti, intorno al 7%. Il minimo è infatti il 7,19% di Fiditalia.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il