BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Leggi cancellate da Giovedì 16 Dicembre: le più importanti. Proroghe in arrivo?

Leggi riviste e cancellate: il processo



Saranno circa 200mila gli atti che tra leggi e regolamenti saranno cancellati a partire dal prossimo giovedì 16 dicembre. Rimarranno in vigore ‘solo’ 35 mila atti, dato decisamente significativo se si guardano i numeri da cui l'operazione di sfoltimento è partita.

La banca dati della Cassazione su cui si è lavorato conteneva, infatti, 447 mila atti, di cui 200 mila andranno in pensione giovedì e altri 210 mila sono stati, comunque, già eliminati. All'originaria operazione taglia-leggi, se ne è affiancata un'altra nel 2008 che ha ritenuto di dover seguire la filosofia che le cancellazioni dovessero essere esplicite. I

n questo modo sono finiti nel mirino ‘dell’inutilità’ circa 32 mila atti: 3mila da subito e gli altri con scadenza sempre il 16 dicembre 2009. Nel 2009, però, le carte sono state ulteriormente rimescolate e si è arrivati a definire la data del 16 dicembre 2010, mettendo nero su bianco che l'operazione di taglio, oltre a individuare le disposizioni indispensabili, dovesse procedere anche per abrogazioni esplicite.

Tutto questo processo si è svolto non senza ripensamenti. Nel 2008, infatti, sono state, per esempio, eliminate le norme di recepimento dei trattati internazionali, rinate, però, l'anno successivo; e in uno degli ultimi decreti di taglio sono stati inseriti i regi decreti sulla denominazione dei comuni, ripescati poi dopo lo sto dal Consiglio di Stato.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il