BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Autostrade: risarcimento per automobilisti bloccati da maltempo

L'Antitrust apre un'inchiesta per verificare ciò che è accaduto ed eventuali risarcimenti



Mai negli ultimi anni il maltempo, la neve e il gelo in Italia avevano creato disagi così forti come in queste ultime ore. C’è chi polemizza, chi ritiene che il sistema di informazione stradale italiano non sia (e sia stato) abbastanza efficiente da informare gli automobilisti in viaggio e le centinaia di persone rimaste bloccate in questo week end sulle autostrade della Toscana a causa delle strade innevate e ghiacciate.

E la polemica incalza, tanto che interviene anche l’Antitrust che ha aperto un’inchiesta sulle società che hanno penalizzato i viaggiatori e comunicato ad Autostrade per l’Italia l’intenzione di risarcire gli automobilisti. Anas, Ferrovie, gestori autostradali, direttori della protezione civile regionale, prefetti, società degli aeroporti: tutti coloro che avrebbero dovuto prendere le opportune contromisure erano al corrente del fatto che in Toscana sarebbe stato un venerdì 17 all’insegna dell’emergenza neve.

La Protezione Civile nazionale aveva inviato una circolare domenica scorsa con la quale lanciava l’allarme indicante una serie di prescrizioni e aveva ribadito il concetto con un avviso meteo emesso alle 15 di giovedì, con il quale si confermavano sulla Toscana precipitazioni nevose in pianura tra i 10 e 20 centimetri, localmente anche maggiori di 20 centimetri. Ed effettivamente questa situazione si è verificata, bloccando centinaia di automobilisti in autostrada.. Ma chi doveva prendere contromisure, evidentemente, non l’ha fatto.

Così, il presidente dell'Antitrust, Antonio Catricalà, ha annunciato l'intenzione di aprire una istruttoria nei confronti delle società che potrebbero non aver fornito ai viaggiatori le informazioni necessarie a scegliere se partire o no. “È inaccettabile che un pò di maltempo, previsto anche se intenso, abbia causato i disagi che migliaia di cittadini hanno subito nei giorni scorsi sulle strade e le ferrovie di uno dei Paesi tra i più industrializzati del mondo”.

Possibili sanzioni in arrivo. Nel frattempo, la società Autostrade ha deciso di aprire un confronto per stabilire qualità e quantità dei risarcimenti per gli automobilisti rimasti bloccati in autostrada. La somma da risarcire dovrebbe essere di almeno 500 euro a persona.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il