BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Telemarketing: nuove regole da febbraio. Come funziona e cosa fare per evitare telefonate pubblicità

Nuove regole per campagne pubblicitarie telefoniche. Cosa cambia



Siglato nuovo codice per il telemarketing fra alcune imprese della filiera delle Tlc. La novità entrerà in vigore dal 1 febbraio 2011 e regolamenterà i modi in cui svolgere l'attività commerciale telefonica secondo orari predefiniti e dando maggiori garanzie e potere di scelta ai consumatori.

Con il nuovo codice, la pratica pubblicitaria subirà grandi cambiamenti e dovrà sottostare a direttive abbastanza rigide con lo scopo di proporre una nuova modalità di comunicazione promozionale via telefono. Il regolamento finora è stato sottoscritto da Telecom Italia, Vodafone, Wind, H3G, Fastweb, BT Italia, Tiscali, Colt, Brennercom, Welcome, Sky Telecare, Almaviva Contact, E-Care, Comdata, Visiant impegnati a far rispettate le norme ai propri dipendenti.

La novità del codice 2011 consiste nella scelta di affidarsi a due registri, uno basato sul principio del'opt-in che prevede il consenso del cliente per questo tipo di servizi, affidato alla Fondazione Ugo Bordoni, l'altro regolato dal principio del'opt-out che stabilisce che gli abbonati sono tutti contattabili.

Ciò significa che dovranno essere i titolari delle singole utenze a scegliere di non essere disturbati con telefonate che promuovono pubblicità, prediligendo l'inserimento della propria utenza nel registro degli utenti che non potranno essere nuovamente disturbati. Il nuovo codice, inoltre, stabilisce le fasce orarie e i giorni in cui non sarà possibile contattare ogni utente: domeniche e festivi e tutti i giorni dalle 21.30 alle 9.00 del mattino, il sabato prima della 10.00 e oltre le 19.00.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il