BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Ebook a prezzi più bassi con la pubblicità: si inizia

La pubblicità arriva sugli ebook. Previsioni



Il crescente interesse per gli eBook Reader sta portando novità anche nel mondo della pubblicità L'editoria libraria tradizionale è sempre stata poco attenta alla pubblicità ma con gli ebook la situazione sembra cambiare.

Testimonianza di questo cambiamento è, per esempio, il fatto che Wowio.com, libreria online, vende i propri ebook a prezzo ribassato ma con tre pagine pubblicitarie. Gli investitori pagano da un minimo di uno a un massimo di tre dollari per ogni copia di ebook scaricata, poi Wowio divide il ricavato con l’editore del testo, che deve solo ottenere dall'autore il permesso per inserire pubblicità nella sua opera e accordarsi su come ripartire i compensi.

Oggi il sito sta sperimentando anche una vendita abbinata con la società di produzione cinematografica Fandango. Negli Usa comprando online i biglietti per il film ‘I viaggi di Gulliver’ si riceve gratuitamente l'ebook dell'omonimo romanzo di Swift.

Se la pubblicità nei tradizionali libri di carta non c’è anche per motivi pratici, come un target limitato difficilmente indefinibile come gusti, che possono essere dei più svariati, per cui per i pubblicitari è impossibile stabilire con precisione la pubblicità, con gli ebook questi problemi sembrano svanire.

Il lettore dell’eBook è consapevole del fatto che potrebbe trovare messaggi pubblicitari e spot, oggi parte integrante della nostra vita quotidiana. Senza considerare che si sta parlando di un nuovo dispositivo di innovazione tecnologica che fa gola a molti per le potenzialità che ha di raggiungere molti. Ecco perché anche oggetto del desiderio per i pubblicitari.

La connessione alla rete permette di cambiare i messaggi promozionali all'interno degli ebook aggiornandole ai tempi che possono poi essere inseriti nel libro in qualsiasi momento e in ogni sua parte. Per il momento si tratta solo di una sperimentazione, per cui bisognerà vedere quali risultati raggiungerà per capire se sia una buona strategia.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il