BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Myspace chiude in Italia e licenzia dipendenti

MySpace indietro rispetto ai concorrenti. Licenziamenti netti



Fu il principio dei social network, potremmo definirlo padre di Twitter, Facebook e quanti altri stanno nascendo. E’ MySpace che, proprio a causa del proliferare di concorrenti e simili, si ritrova quasi a chiudere battenti. Il social network controllato da News Corp ha deciso di tagliare la propria forza lavoro del 47%, lasciando a casa circa 500 dei suoi dipendenti.

Ad annunciarlo è stato l'amministratore delegato di MySpace, Mike Jones, che ha spiegato: “La nuova struttura organizzativa ci consentirà una maggiore agilità e una maggiore velocità nello sviluppo dei prodotti, oltre a una maggiore flessibilità dal punto di vista finanziario”.

In Italia, invece, verranno definitivamente chiusi gli uffici locali di MySpace. In diversi paesi, tra cui l’Italia, rimarrà solo una piccola unità commerciale facente capo al network .Fox, mentre chiuderà ogni ufficio per attività ulteriori. E così, nonostante un’opera di svecchiamento e novità cui il social network aveva lavorato qualche tempo fa, ercando di ‘scrollarsi di dosso’ quell’aspetto essenzialmente musicale che ne aveva contraddistinto la nascita, l’egemonia di Facebook e Twitter che continuano ad innovarsi di continuo e in maniera decisamente proficua, non ha lasciato via di scampo alla possibilità per MySpace di rimettersi in riga.

I concorrenti Facebook e Twitter hanno ormai creato una nuova generazione di network e per il progetto di proprietà News Corp. non è rimasto altro da fare che licenziare il 30% del personale prima ed un ulteriore 50% poi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il