BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Cedolare secca affitti,miniquoziente famiglie,tassa registrazione case nel Decreto Fisco Municipale

Novità in arrivo nel decreto attuativo sul fisco municipale. Cosa prevedono



Novità in arrivo nel decreto attuativo sul fisco municipale. Si parte dalla cedolare secca al 23% per gli affitti a prezzi di mercato, per arrivare al miniquoziente per le famiglie con figli a carico, e alla tassa di registrazione al 10% per chi accatasta in ritardo le case fantasma, modifiche principali volute dal ministro della Semplificazione, Roberto Calderoli.

Per quanto riguarda il pagamento della cedolare secca, per i contratti a canone concordato la soglia con cui tassare i redditi Irpef da locazione resta al 20% mentre per quelli a canone libero passa al 23%. Quel 3% in più servirebbe a finanziare le detrazioni per gli inquilini con figli a carico ipotizzate dal governo per accogliere sia le richieste di quoziente familiare dell'Udc sia l'appello a risolvere il conflitto di interessi tra proprietario e affittuario.

Gli effetti, però, dell'introduzione della cedolare secca sembrano favorire i titolari di redditi più alti a discapito di chi, invece, ha redditi più bassi.L’alta novità riguarda la regolarizzazione delle case fantasma che, se fatta oltre i termini o non fatta proprio, comporterà un costo maggiore.

Così, per incentivare i proprietari di immobili sconosciuti al fisco a far emergere le proprietà entro il 31 marzo, l'esponente del Carroccio è intenzionato a fissare una tassa di registrazione del 10%, che sarà sommata alle sanzioni inasprite dalla manovra estiva per gli inadempienti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il