BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Nuovo ceo Google: Larry Page al posto di Eric Schmidt. I motivi

Larry Page nuovo Ceo Google: il cambio ai vertici



Cambio ai vertici di Google: arriva Larry Page al posto di Eric Schmidt, mentre l'altro fondatore del colosso, Sergey Brin, pur non mantenendo nessun incarico esecutivo preciso, continuerà il suo la sua collaborazione.

La mossa è stata ufficialmente motivata come “semplificazione nei processi decisionali dell'azienda”, tanto che Schimdt, Page e Brin ci hanno tenuto a tranquillizzare tutti, confermando che questa mossa non è la conseguenza di dissapori interni ma che anzi, al contrario, la collaborazione si manterrà più viva che mai. L'ex CEO, a partire dal 4 aprile, rivestirà il ruolo di Presidente Esecutivo, incaricato di curare i esterni di Google.

Eric Schmidt, in qualità di Executive Chairman, gestirà accordi, partnerships, clienti e relazioni business, ma avrà anche il compito di trattare con le diverse istituzioni governative.

C’è chi, tuttavia, ritiene che il cambio ai vertici di Google sia dovuto anche ai cambiamenti nel mondo web che stiamo vivendo, a partire dal fenomeno Facebook, che in questo anno ha sorpassato il motore di ricerca come sito più visitato al mondo, per arrivare ai problemi che Google ha, e ha avuto nei mesi scorsi, con l’Antitrust, che ha indagato Google prima per il patteggiamento di Google Books, poi per l’acquisizione da 700 milioni di dollari di ITA software, e infine per abuso di posizione dominante. Che si tratti, dunque, di una mossa per far riprendere terreno a Google, ridandogli nuova linfa?

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il