BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Giovani e lavoro 2011: piano per trovare lavoro dal Governo

Il nuovo piano del governo per l'occupazione giovanile



L’anno della crisi nera sembra essere passato, c’è chi sostiene che la ripresa, seppur lenta sia iniziata, ma il problema dell’occupazione in Italia, soprattutto giovanile, resta uno dei pilastri fondamentali da dover risolvere.

A tal fine è nata un’iniziativa del governo che consiste in una serie di azioni per promuovere l'inserimento dei giovani nel mondo del lavoro, come rilancio del contratto di apprendistato, l'istituzione di 58 istituti tecnici superiori, curricula on line dei laureati nelle università e potenziamento del Sistema Excelsior.

Il ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi, ha spiegato che il piano potrà contare su risorse che ammontano ad un miliardo di euro, di cui circa un quarto a carico del Fondo Sociale Europeo, ruota intorno al superamento del disallineamento tra scuola e università e mondo del lavoro, alla valorizzazione del contratto di apprendistato come strumento privilegiato d'ingresso nel mondo del lavoro, e del lavoro manuale come sbocco possibile per tutti i giovani disoccupati, laureati compresi.

Il ministro della Gioventù, Giorgia Meloni, ha spiegato che il fine del nuovo piano è molto ambizioso e che “Occorre scardinare il sistema Italia, fare una rivoluzione culturale che sia in grado di tirarci fuori dal '68, abbattere i privilegi acquisiti e adeguare la società al mercato del lavoro che cambia”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il