BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Riforma Fiscale del secolo si farà nel 2011: parola di Tremonti

La ripresa è vigorosa ma l'Italia stenta. La riforma annunciata dal ministro Tremonti



Se è vero che la ripresa dalla crisi economica nera che negli ultimi due anni ha colpito il mondo intero della finanza sta tornando vigorosa, più o meno ovunque, è anche vero che in Italia ancora questo vigore non si nota e il Paese sembra faccia fatica a ‘rinascere’.

Secondo gli ultimi dati resi noti dal Centro studi di Confindustria nella sua analisi mensile, l'Italia non tiene il passo con la ripresa globale e fatica ad andare oltre l'1% nella velocità del Pil. La produzione industriale resta invariata a dicembre (-0,3% nel 4° trimestre, stime Csc; +1,1% in novembre): è del 17,8% sotto i livelli pre-crisi, contrastanti i segnali dagli indici Pmi: a dicembre stagnazione nei servizi (50,2 da 54,4) e maggiore vivacità nel manifatturiero (54,7 da 52,0), con l'afflusso di nuovi ordini accelerato (a 53,4 da 49,8).

Ciò promette più marcati guadagni di attività nei prossimi mesi, mentre i consumi continuano a frenare, soprattutto a causa delle difficoltà nel mercato del lavoro. Nel terzo trimestre 2010 è proseguita la flessione dell'occupazione (-0,2%), a fine anno in crescita gli occupati nel bimestre ottobre-novembre (+0,3%, dati provvisori) e in calo la cassa integrazione nel quarto trimestre (-4,8% le ore complessivamente autorizzate).

Nei primi tre mesi del 2011, comunque, restano negative le aspettative delle imprese riguardo alle assunzioni. Questi dati dimostrano come il nostro paese si ponga in netta controtendenza rispetto agli altri paesi dell'eurozona, come Germania, dove la ripresa del mercato del lavoro si conferma solida. Ma il ministro dell’Economia Giulia Tremonti assicura che prestò arriverà la ‘riforma fiscale del secolo’.

“Abbiamo l'ambizione di fare la prima riforma fiscale del nuovo secolo. I Comuni devono tirarsi un pochino su le maniche nella lotta all'evasione fiscale e gli enti locali sono chiamati a svolgere un ruolo fondamentale. Credo che l'Italia sia un grande paese e se vai all'estero è considerata un grande paese”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il