BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Dichiarazione redditi imprese: una su tre chiude in negativo. Dal 1% il 52% del gettito

Una società su tra chiude in rosso: la situazione delle imprese italiane



Una società su tra chiude in rosso, solo il 60% delle società di capitali, nel 2008, ha dichiarato in positivo un reddito fiscale (nel 2007 erano il 61%), mentre il 35% ha dichiarato in negativo una perdita fiscale.

Questi sono gli ultimi dati che emergono dall'analisi del reddito d'impresa sulla base delle dichiarazioni Ires (imposta sui redditi delle società) e Irap presentate dalle aziende nel 2009. Altro dato messo in evidenza è che si nota una forte concentrazione del reddito nelle Regioni del Centro e del Nord, mentre nel Sud e nelle isole viene dichiarato solo il 9% del reddito d'impresa totale.

Secondo i dati del ministero dell’Economia, la distribuzione dell'imposta netta è poi fortemente concentrata nelle imprese di dimensioni maggiori: solo lo 0,8% delle società dichiara il 52% dell'imposta, mentre il 57% delle società (fino a 500.000 euro di volume d'affari) dichiara solo l'8% dell'imposta. Le società che maggiormente contribuiscono all'imposta netta (circa il 65%), sono quelle che operano nei settori manifatturiero (32,4%), attività finanziarie e assicurative (16,8%) e commercio (15,5%).

Per quanto riguarda l'Irap nel 2008 il valore complessivo è sceso a circa 34 miliardi di euro e il 60% dell'imposta è stato prodotto al Nord. Quest'anno, il 69% dei soggetti Irap ha dichiarato un'imposta, per un ammontare complessivo di 33,8 miliardi, in diminuzione rispetto all'anno precedente (36,8 miliardi) sia a causa degli elementi, economici e normativi, che hanno contribuito a ridurre la base imponibile sia a causa della riduzione di 0,35 punti percentuali dell'aliquota nazionale di riferimento.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il