BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Aziende che assumono: le italiane migliori

La migliori aziende italiane ai tempi della crisi



Appartengono alle aree delle Biotecnologie, IT, servizi e retail, sono le imprese che in Europa hanno visto crescere di più la propria occupazione e tra loro figurano anche 16 aziende italiane. Si tratta di realtà che, nonostante recessione e crisi, hanno deciso di investie nell’innovazione, pensano ad esportare e riescono a crescere.

Ognuna ha oggi una media di 878 dipendenti. Europe’s 500 ha stilato la lista delle aziende più dinamiche, in cooperazione con Dun & Bradstreet, basandosi essenzialmente sul parametro del Birch Index che valuta la crescita occupazionale in valori assoluti con l’evoluzione in termini relativi.

Sul gradino più alto del popdio c'è la Mears Group Plc, che tra il 2007 e il 2009 ha incrementato la propria forza lavoro di 4500 unità. A seguire troviamo la Jumbo Supermarketen B.V., impresa olandese, che ha creato 4.011 posti di lavoro, mentre al terzo posto si piazza la francese Webhelp con un incremento occupazionale pari a 2.300 addetti a tempo pieno.

Sedici le aziende italiane in classifica e quattro di queste sono inserite nella Top 50. In testa a tutte si piazza la Ital Tbs Telematic & Biomedical Services Spa, che in due anni è cresciuta, in termini occupazionali, di 401 unità e si è classificata al ventottesimo posto. A seguire troviamo la Formula Servizi Società Cooperativa (con 320 posti in più) in 38esima piazza. Poi, la CirFood (343 addetti in più) e la Comolli Ferrari & C. Spa (200 occupati in più).

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il