BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Fibra ottica in Italia: situazione 2011 e prospettive

Cresce la fibra ottica in Europa. Situazione arretrata in Italia. I dati



Cresce in Europa molto rapidamente, ma in Italia molto lentamente: protagonista di questo andamento è la fibra ottica, tema su cui ormai da tempo si discute nel Belpaese. A Milano, durante la FTTH Conference 2011, occasione in cui si delinea la situazione della fibra in Europa, Chris Holden e Hartwig Tauber, rispettivamente Presidente e Direttore Generale di FTTH Council Europe, hanno presentato i dati sul mercato della fibra ottica in Europa per il 2010.

Dallo studio emerge che nel complesso l'adozione della fibra ottica in Europa è cresciuta, registrando un 18% di abbonati fiber-to-the-home (FTTH) in più nel giro di 6 mesi. La seconda metà del 2010 ha, soprattutto, rappresentato un momento di forte crescita per le reti in fibra ottica in termini sia di edifici cablati sia di abbonati.

Ciò significa che complessivamente oggi in Europa sono quasi 3,9 milioni gli abbonati FTTH. Per quanto riguarda la classifica interna dei singoli Paesi, la penetrazione più alta della fibra ottica vede al primo posto la Lituania, seguita da Svezia, Norvegia, Slovenia e Slovacchia. Crescono anche Portogallo e Lettonia. In questo quadro, l’Italia non si pone certo bene.

Il Belpaese, infatti, si piazza in penultima posizione nella classifica della penetrazione della fibra e conta a fine dicembre 2010 circa 348mila abbonati con questa tecnologia. Peggio dell’Italia ha fatto solo la Turchia, ultima in classifica. E il futuro non si prospetta certo meglio per l’Italia.

Secondo gli analisti l'Italia raggiungerà il 20% della penetrazione, percentuale minima per definire maturo lo sviluppo della tecnologia, non prima del 2019.  “Speriamo che l’Italia metta in campo delle strategie di sviluppo per i prossimi mesi”, ha dichiarato Hartwig Tauber, direttore generale di Ftth.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il